Torre Prendiparte

Dal '400 al '700

Dopo l’ultima traccia di un Prendiparte collegato alla storia della Coronata che risale al 1358, la torre alla fine del Quattrocento passa alla famiglia Fabruzzi, ai quali fu in seguito confiscata con la caduta di Giovanni Bentivoglio nel 1508, ma due monache di quella famiglia riuscirono a riaverla di lì a poco. Queste appartenevano al monastero di Santa Maria della Consolazione e proprio quel monastero vendette la torre ad Ercole Seccadenari nel 1530.

Gli eredi Seccadenari, il 5 ottobre 1588 la vendettero alla Mensa Arcivescovile, unitamente alla casa adiacente che fu adibita a seminario dal vescovo Paleotti. Quando nel 1751 il seminario fu trasferito di fronte alla cattedrale di San Pietro, dove attualmente si trova l’Hotel Majestic già Baglioni, la torre e la casa contigua furono adibite a carcere e a sede del Bargello fino alla confisca napoleonica del 1796. Il vano posto ora al secondo piano era in quel tempo direttamente collegato tramite un passaggio interno al vecchio seminario, le cellette erano utilizzate dai seminaristi per isolarsi in preghiera e studio delle Scritture.

Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel nostro sito, l'utente accetta al loro utilizzo - Our site use cookies. If you continue to browse, you agree to use them. Info